Martellago, 27 ottobre 2021
Sala Monsignor Barbiero, Banca Marca.

Quando si parla di salute non si può scherzare, e soprattutto, quando si tratta della salute dei bambini è necessaria la collaborazione di tutti!
La ricerca in campo medico è fondamentale e non può essere sostenuta solo dallo Stato, ma anche da parte di tutti coloro che possano contribuire a sviluppare metodi e cure che concorrano a migliorare le condizioni di salute di qualsiasi persona ne abbia bisogno.
Risulta urgente e necessario l’invito a prendere coscienza e conoscenza dei problemi ed a partecipare e contribuire in qualsiasi modo, con qualsiasi mezzo a disposizione perché:

“La ricerca necessita di sostegno e di contributi”.

Daniela Buranello, “una mamma con un bimbo in cielo” presidente, fondatrice e sostenitrice dell’associazione Il Sorriso di Giovanni Onlus ha un progetto nel cuore e nella testa a supporto del Laboratorio di Trapianto di Cellule Staminali Ematopoietiche della Divisione di Oncoematologia Pediatrica di Padova: “Supportare la ricerca e lo sviluppo di nuovi metodi per la produzione di linfociti capaci di riconoscere ed eliminare alcuni virus causa di malattie gravi dopo il trapianto di cellule staminali del sangue”…sa a sue spese quanto sono stati difficili i 5 anni di vita trascorsi in Oncologia Pediatrica di Padova e non si riesce a chiudere la porta di quella stanza, bisogna pensare ad aiutare chi sta vivendo ora la stessa esperienza; lei stessa afferma  che il suo sogno é quello di “poter vedere tutti i genitori a mano con i propri figli che escono dal reparto di Oncologia Pediatrica e salutano le dottoresse con un sorriso” ….ed é proprio per questo che con forte motivazione continua a collaborare con il reparto per renderlo sempre di più a dimensione “di Bambino” e con altrettanta determinazione  riesce a mettere in campo la sua capacità organizzativa, le sue conoscenze e non ultimo con il suo carisma per poter raccogliere fondi attraverso diversi eventi, conferenze ed altro.

La dottoressa Elisabetta Calore, nel dimostrare gratitudine nei confronti sia della Banca Marca che di Daniela che da anni contribuiscono a raccogliere i fondi per la ricerca, è intervenuta per specificare alcuni aspetti della Leucemia in età pediatrica, conferma che si tratta di una malattia rara ma presente e che, grazie alla ricerca, oggi si può raggiungere la guarigione nel 80/85 per cento dei casi.
Questa malattia necessita di cure che durano anni e serve un impegno costante a supportare i piccoli pazienti, ma anche i loro genitori che devono affrontare i difficili momenti con complicanze sia emotive che organizzative.

“il sogno é quello di arrivare al 100% della sconfitta della malattia ed alla guarigione definitiva”.

“Costruire in autonomia i linfociti ed abbassare i tempi”, questo ci dice la dottoressa Emanuela Tumino.
Dopo il trapianto del midollo osseo, un paziente che é stato sottoposto a trattamenti che deprimono il sistema immunitario é a rischio di infezioni che possono provocare diverse complicazioni.
Le più importanti sono le infezioni virali e, anche se i pazienti sono protetti da agenti esterni, purtroppo non si possono proteggere da loro stessi.

La costante somministrazione di farmaci antivirali non é sempre efficace e la diagnosi del tipo di virus e delle cure appropriate dovrebbe essere immediata per poter combattere in tempi brevi l’infezione, per questo motivo l’autonomia di un laboratorio interno sarebbe fondamentale per migliorare la sopravvivenza dei piccoli pazienti.
L’Oncologia Pediatrica di Padova si avvale di centri esterni per la refertizzazione del tipo di virus e la disponibilità non é immediata, alle volte i risultati arrivano anche dopo 6/7 settimane.

Ed é con questo “progetto pilota” che nasce la speranza di arrivare in tempo a curare e salvare questi bambini speciali ed a dare speranza ai loro genitori, Fuori limite, con un grande lavoro di squadra, continuerà a condividere e supportare l’associazione “Il sorriso di Giovanni Onlus” nel 2022.
Questa di oggi é la presentazione di questo “progetto di Daniela” a breve seguirà un calendario delle manifestazioni a cui si potrà partecipare con modalità da definire.